IE – Obiettivi Formativi

Indirizzo: INGEGNERIA DELL’ENERGIA

Obiettivi Formativi 

Poichè si ritiene essenziale la partecipazione attiva degli allievi, in stretto collegamento con il supervisore, ad un programma di ricerca in atto, le tematiche scelte per la formazione dei dottorandi sono collegate alle attività dei gruppi di ricerca operanti nei Dipartimenti di Fisica Tecnica, di Ingegneria Elettrica, di Ingegneria Meccanica, di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali dell’Università di Padova, nonchè presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell’Informazione dell’Università di Trieste, il Dipartimento IUAV per la Ricerca di Venezia e presso il Centro Interdipartimentale “Centro Ricerche Fusione” dell’Università di Padova (c/o Consorzio RFX) per studi sulla fusione termonucleare controllata e l’Istituto per le Tecnologie della Costruzione del CNR di Padova.

I dottorandi sviluppano un progetto di ricerca autonomo nell’ambito delle attività di ricerca scientifica e tecnologica in corso in uno dei laboratori gestiti dai diversi gruppi di ricerca, sotto la guida di un docente supervisore appartenente al gruppo stesso. E’ previsto il loro inserimento ufficiale nei progetti di ricerca nazionali e internazionali cui partecipa il gruppo e il coinvolgimento nelle attività di collaborazione con industrie ed enti esterni.

L’Indirizzo ha lo scopo di formare le competenze e la professionalità necessarie per esercitare attività di progettazione, sviluppo e ricerca ad elevata qualificazione con competenze centrate sulle tematiche scientifiche relative alle ricerche svolte dai gruppi di ricerca di cui sopra e riportate al punto successivo. Lo scopo è non solo quello di qualificare in questo senso i laureati in Ingegneria ed Architettura, perfezionando ed ampliando le loro conoscenze verso contenuti tematici avanzati del settore industriale e civile, ma anche di offrire a neo laureati la possibilità di sviluppare percorsi professionali interdisciplinari che includano le competenze del settore energetico, meccanico, elettrico e civile.

Nello specifico, l’obiettivo è quello di addestrare alla ricerca, metodologica e/o sperimentale, formando figure professionali corrispondenti a quelle di esperti di alto profilo, in grado di inserirsi nei laboratori di ricerca e sviluppo delle industrie, negli uffici tecnici di aziende e di società di servizi del terziario avanzato, nella libera professione, negli enti di ricerca pubblici e privati e nell’Università. Le conoscenze acquisite devono essere tali da consentire agli allievi del dottorato di fornire un contributo all’innovazione tecnologica, favorendo il risparmio energetico e garantendo la compatibilità e sostenibilità ambientale.

Si possono inoltre ipotizzare collaborazioni con partners ed aziende esterne, presso le quali i dottorandi possano effettuare significative esperienze di attività di ricerca. Gli interessi comuni tra università ed imprese permettono agli allievi di acquisire la formazione alla ricerca in un contesto di attività lavorative, tanto più facilmente quanto più le aziende sono coinvolte nei programmi di lavoro: a questo proposito è significativo che negli ultimi anni sono state finanziate borse di dottorato su temi vincolati di interesse aziendale.